“Testo N.46” di Francesco D’Angiò

zpl-zona-poesia-libera
Pare quasi l’alba ma è il completo / di ogni destino di rondine / e prece di Orfeo…
“Zona Poesia Libera” è la speciale rubrica dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio il nuovo entrato Francesco D’Angiò per la sua lirica “Testo N.46”. (Immagine di proprietà del blog Calcio alla Poesia)

“Testo N.46”

Pare quasi l’alba ma è il completo
di ogni destino di rondine
e prece di Orfeo,
senza alcuna immagine riflessa
sui pavimenti alla mezza ombra
dove trattenersi con il pudore
di non ricordare bene il padre nostro.
Il cielo è latte e sabbia straniera
nell’elogio della preghiera,
ma ho ancora degli esercizi da fare
per imparare bene il segno della croce.
Ogni nome non sorge ad ovest,
ed i punti cardinali consumano in fretta
la luce di ogni giorno.
Il dono oscilla salpando sull’appagamento
dei rami che assistono alla bruciatura
del tronco.

* * *

Per gentile concessione di Francesco D’Angiò

Commenti disattivati sul sito. Per tua comodità, scrivi il commento sulla pagina Facebook di Calcio alla Poesia. Grazie.