I colori del dire di Marco Boietti

Zona Poesia Libera è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio tutti coloro che finora mi hanno inviato le proprie liriche che ho provveduto a pubblicare regolarmente

I colori del dire

Era giunta quella percezione
con le palpebre abbassate
aveva i colori del dire
come la briciola sulla tovaglia
profumata di curiosità

era accesa quella percezione
come la lampada di fulmini
per me povero al buio
se non fossi stato il suo porto
sarebbe rimasta un soldato fuggiasco

bussava come rumore inconsueto
più di un’equazione matematica
tendeva la mano rossa dell’amore
respiro di fisarmonica
o profumo di essenza di mela.

mi sfiorò come conchiglia
con i suoi attimi lucenti affilati,
era entrata dentro.
Io sono un altrove
ma la sento tutta quella percezione.
 
 
Per gentile concessione di Marco Boietti

Per contattare l’autore: marco.boietti@alice.it – per vedere il sito: marcoboietti.altervista.org
 
 
Il tuo commento è gradito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *