La nostra Luisa, i Poeti dell’Ariete ricordano la poetessa Luisa Colnaghi


La nostra Luisa è la pagina speciale sul numero di febbraio de Giornalino I Poeti dell’Ariete News dedicata da Luigi Giurdanella e il Gruppo dei Poeti dell’Ariete a Luisa Colnaghi, poetessa e scrittrice venuta a mancare un mese fa.

Siamo stati informati che, nel mese di gennaio, è venuto a mancare la poetessa e scrittrice Luisa Colnaghi, aveva ottantatre anni, era nata a Liscate (MI). La notizia ci ha rattristati alquanto. Luisa era molto vicina al nostro Gruppo I Poeti dell’Ariete: era sempre presente alle nostre Manifestazioni e frequentava, quando poteva, i nostri incontri. Era amica dell’indimenticabile Caterina Parisi (1924 – 2005) ideatrice della formula “Lettura Libera di Poesia a Tema”. La ricordo seduta quasi sempre in fondo alla sala, discreta ma attenta, quando toccava a lei recitare, si proponeva con sommo garbo, la voce era lieve ma chiara, non leggeva più di una poesia, generalmente testi inediti scritti appositamente per il tema assegnato, che poi ci lasciava per la pubblicazione sul nostro Giornalino. Aveva al suo attivo molti libri di poesia e ultimamente un romanzo, La via stretta (ExCogito, 2015). Il libro più conosciuto e apprezzato di Luisa Colnaghi era Gufi e Civette (LietoColle, 2007), che, credo, anche lei preferisse, visto che era quello che portava con se nella borsetta, per lo meno quando veniva a recitare nei nostri incontri di Lettura Libera di Poesia. Gufi e Civette è ambientato nella pianura lombarda, racconta del rapporto poeta-natura, di quanta poesia c’è nella nebbiosa campagna padana, il titolo fa riferimento ai simpatici ed affascinanti uccelli notturni che appaiano come vecchi saggi e filosofi pensatori di questa verde campagna. Continua la lettura di


La nostra Luisa, i Poeti dell’Ariete ricordano la poetessa Luisa Colnaghi


Nel giardino dei ricordi, poesia di Marco Boietti


Zona Poesia Libera è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio Marco Boietti, poeta e scrittore di Milano, per la sua lirica “Nel giardino dei ricordi”. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

Nel giardino dei ricordi

Quell’amore
era una cosa bella
infinitamente triste,
sentiva la vergogna
nelle stagioni straniere.

Quell’amore
scritto con l’inchiostro
dell’amarezza
aveva vissuto
senza incontrare virtù.

Quell’amore,
ora,
giace sepolto

oltre il rosso degli aceri.
Continua la lettura di


Nel giardino dei ricordi, poesia di Marco Boietti


Nevicata, poesia di Fabio Strinati


Zona Poesia Libera è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio Fabio Strinati, poeta e compositore marchigiano, per la sua lirica “Nevicata”. (Nella foto Fabio Strinati – l’immagine è di proprietà dell’autore)

Nevicata

Brevi notti sopra cornicioni imbiancati,
trascorrono le ore, si dividono
fiocchi di neve e scultori;
un libro, mimico, con parole scritte in nero
sopra pagine ingiallite da soffusi lampioni
risuonano gli echi sotto l’arco d’un violino,
liturgico, un campanile di memoria
in un’ora assottigliata dall’istante.
Imperversano venti e scorribande, vie
intasate guarnite d’inverno
ai bordi delle strade un biglietto, di vetro
una bottiglia, una pergamena
la sua musica dolce innamorata della sera.
Continua la lettura di


Nevicata, poesia di Fabio Strinati


Il rito degli anniversari, editoriale di Luigi Giurdanella de I Poeti dell’Ariete News


Il rito degli anniversari, è l’editoriale di gennaio 2018 scritto da Luigi Giurdanella per il Giornalino I Poeti dell’Ariete News . Gli incontri di letture del Gruppo di poesia “I Poeti dell’Ariete” si tengono una volta al mese nei locali rinnovati del Gran Caffè al Foro Foro Buonaparte, 67 – Milano – MM1 Cairoli. Il prossimo incontro è in programma mercoledì 14 febbraio dalle ore 17.30. (Nella foto il logo del Gruppo)

L’anno appena passato, per noi Poeti dell’Ariete, è stato un anno ricco di umane esperienze e sperimentazioni poetiche. Basta far scorrere col pensiero, uno per uno i nostri incontri appena trascorsi per rendersene conto. Certamente un anno non è solo incontri di poesia: avversità e dispiaceri ci hanno angustiato, ma anche gioie e soddisfazioni ci hanno allietato, almeno spero. Bisogna però lasciarsi alle spalle tutte le cose brutte dell’anno passato, tenendo presente che ogni fine è solo un nuovo inizio. Un anno nuovo è come un libro bianco: la penna è nelle nostre mani e per noi poeti è l’occasione giusta per scrivere tante nuove poesie (per stimolare l’ispirazione ci penserà il tema che assegneremo ad ogni incontro). Un nuovo anno comporterà ulteriori sfide e altri progetti da realizzare. Per noi poi, della redazione de “I Poeti dell’Ariete News”, è un anno da celebrare. Desidero attirare la vostra attenzione su quel numero che trovate nella testata del nostro “Giornalino”: Anno 20! Ciò vuol dire che siamo al ventesimo anno di pubblicazioni de “I Poeti dell’Ariete News”. È tradizione che i numeri rotondi (base del sistema metrico decimale) si festeggino, in quanto si è raggiunto, con il numero significativo di anni, un traguardo. E così, dal lontano 1998 (anno zero), si è proseguito, quasi ininterrottamente fino ad oggi, con ben 136 numeri. Una delle più importanti prerogative del Giornalino, come familiarmente viene chiamato, è quella di raccogliere e pubblicare gli elaborati che i partecipanti agli incontri di lettura libera di poesia a tema, presentano e recitano. Ma è bene precisare che per noi “Poeti dell’Ariete”, non è una semplice raccolta dei testi ma, tenendo insieme in un unico sguardo, le varie espressioni poetiche e le poliedriche personalità dei partecipanti, diventa un importante documento di tanta e varia umanità, pronta a mettersi in gioco, coinvolgendo gli altri nelle proprie emozioni, affanni, sentimenti, gioie e dolori, con il mezzo comunicativo per eccellenza: la Poesia. Continua la lettura di


Il rito degli anniversari, editoriale di Luigi Giurdanella de I Poeti dell’Ariete News


Premio Internazionale di Poesia e Arte “Apollo dionisiaco” 2018

Premio Internazionale Apollo dionisiaco Roma 2018.
L’Annuale di Poesia in voce, Arte in mostra e Critica in semiotica estetica delle opere.

Scadenza: 8 giugno 2018

Cerimonia di Premiazione: 3 Novembre 2018 a Roma

L’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea, polo no profit di libera creazione, ricerca e significazione del linguaggio poetico e artistico, in Convenzione formativa con l’Università degli Studi di Roma Tre, con il Patrocinio dell’ANCI, della Regione Lazio e di Roma Capitale, Presidente la prof.ssa Fulvia Minetti, bandisce la V Edizione 2018 del Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea “Apollo dionisiaco”, senza scopo di lucro e volto alla valorizzazione del senso dell’espressione creativa. Opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia, edite o inedite, di autori e artisti di ogni età, formazione e nazionalità, sono attese via email all’indirizzo: accademia.poesiarte@libero.it entro l’8 giugno 2018.

L’evento artistico e letterario celebra il senso della bellezza dell’arte in tutti i suoi linguaggi d’espressione. L’arte è luogo di sintesi fra dionisiaco ed apollineo, fra corpo e mente, e azione rituale di nascita d’identità e di mondo nella trasfigurazione dei significati dell’umana verità.

L’Annuale d’incontro e premiazione di tutti gli artisti selezionati, fra Arte in mostra, Poesia in voce, Diplomi, Critica in semiotica estetica delle opere e i trofei Apollo dionisiaco in pregiata fusione artigianale del Laboratorio orafo di Via Margutta 51 in Roma, si terrà il 3 Novembre 2018, presso il Salone del duecentesco Castello della Castelluccia in Roma.
Il bando del premio è su: www.accademiapoesiarte.it

Apre l’Antologia e la Mostra permanente on line al sito: www.accademiapoesiarte.com per Poeti e Artisti richiedenti anche fuori concorso. (Testo dell’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea)

* * *

Per gentile concessione dell’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

* * *

Il tuo commento è gradito, grazie.