Poesia: “Pinocchio nell’isola dei Papua” di Donatella Bisutti

Pinocchio nell’isola dei Papua
Pinocchio disse
non voglio essere buono
obbedire al re
a tutti gli imbecilli
che si credono grandi
ai furbi che
conquistano il potere con l’inganno

non voglio
diventare di carne
indossare abiti eleganti
essere baciato
amare chi mi vuole bene
odiare chi mi fa male
essere seviziato
essere crocifisso
ad una trave

Voglio restare
di legno
non avere anima
non avere casa
non avere padre
avere per amici gli asini
vivere nella foresta
ridiventare albero.

Per gentile concessione di Donatella Bisutti

La poesia Pinocchio nell’isola dei Papua è tratta dall’ultimo libro Dal buio della terra, Empirìa Editore 2015

donatella-bisutti-calcio-alla-poesiaDonatella Bisutti di poesia ha pubblicato Inganno Ottico (Guanda, 1985, premio Montale Inedito, tradotto da Bernard Noël in Francia 1989); Penetrali (Boetti & C., 1989); Violenza (Dialogolibri, 1999); La nuit (Éditions Unes, 2000); Bestiario Fantastico (Viennepierre, 2002); La Vibración de las Cosas (SIAL, Madrid, 2002); Colui che viene (Interlinea, 2005, premio Camposampiero e Davide Turoldo); The Game (New York, Gradiva, 2007). Sulla poesia: L’Albero delle Parole (Feltrinelli, 2002); Le Parole Magiche (Feltrinelli, 2008); La Poesia salva la vita (Mondadori, 1992, Feltrinelli Tascabili, 2009); La poesia è un orecchio (Feltrinelli, 2012). Il romanzo Voglio avere gli occhi azzurri è uscito da Bompiani (1997). Nel 2011 è uscito Rosa Alchemica, Crocetti, Premio Lerici Pea, Premio Camaiore, Premio Laudomia Bonanni Città de L’Aquila, nel 2013 Un amore con due braccia (Lietocolle, Premio Alda Merini,) e nel 2015 ha pubblicato con Empiria Dal buio della terra. Ha fondato nel 2008 la rivista Poesia e Spiritualità e attualmente dirige la rivista Poesia e Conoscenza. E’ Fellow della Bogliasco Foundation e fa parte del direttivo dell’Unione Lettori Italiani. Redige La poesia italiana all’estero su Poesia.
Per contattare l’autore: donatellabisutti@gmail.com

La tua impressione è preziosa

Poesia: “Nell’intercapedine del solstizio” di D. F. Pericolosi

Nella
intercapedine
del solstizio
Nell’intercapedine del solstizio
uno sbuffo d’aria fresca si intromette
è un dolce disturbo, non smette
piove la luce dell’ombra dietro di me

ora rovescio i versi scritti
li scrivo dal basso verso l’alto
voglio raggiungere il millesimo piano
a pochi millesimi dal naso della luna

la strada mi va via, lascia una scia
dietro le auto in fila per l’infinito
ho i palmi umidi, la bocca aperta
dico strofe tanto per dire

Il cielo mi ritorna indietro rosso
il bel tempo è il luccichio nei tuoi occhi
giro la poesia sopra scritta e la metto
nell’intercapedine del solstizio

 
 
La tua impressione è preziosa

Libri: “Meta”, il nuovo poema di Marco Boietti

meta-poema-di-marco-boietti-2016

Blu di Prussia
Editore
Anno 2016
120 pagine

Amici della Poesia, mi ritrovo con vero piacere a presentarvi Meta, il poema fresco di fantasia uscito dalla sapiente testa di Marco Boietti. Considero l’artista milanese un valido afecionados del mio blog Calcio alla Poesia.
Il libro di Marco si apre con la prefazione di Annitta Di Mineo, affermata poetessa e organizzatrice della Settimana della Lettura di Gallarate, e si chiude con la meta raggiunta da parte dell’autore di far riflettere chi legge il poema sulle civiltà sterminate in nome dello sviluppo e che oggi ci insegnano molto su chi siamo noi e la nostra provenienza.
Meta, pubblicato da Blu di Prussia, è stato premiato con la Menzione al Premio Lorenzo Montano di quest’anno. Il succo del poema, frutto della verve creativa di Marco Boietti, è un capitolo della storia dell’uomo, un periodo che riguarda i conquistadores, le conquiste, o meglio, il saccheggio e l’espropiazione delle nuove terre americane dopo la scoperta di Colombo.
Il prologo sferza come scirocco gli occhi del lettore: Avanziamo sui flutti inquieti tra mura di silenzio/l’illusione appaga, sulla massa ondeggiante/procedono lente e inarrestabili trami di navi./Niente divide dal grande mare nella perfetta coesione/Chi è rimasto su quella terra troppo dura/leggerà questo viaggio dai volteggi indescrivibili/nei viali geometrici di rotte diaboliche.
Meta è distribuito da Blu di Prussia nelle migliori librerie online. Per contattare l’autore: marco.boietti@alice.it – per vedere il sito: marcoboietti.altervista.org

Per gentile concessione di Marco Boietti

La tua impressione è preziosa