“Ombre e luci” Calendario Poetico 2019 del Laboratorio di lettura e scrittura creativa di Opera

Comunicato stampa


Lunedì 3 dicembre dalle 18 alle 19.30
Biblioteca Sormani, Sala del Grechetto, via Francesco Sforza, 7 – Milano.

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Presentazione del Calendario Poetico 2019 del Laboratorio di lettura e scrittura creativa nella Casa di reclusione di Milano-Opera

Il Calendario Poetico 2019 è dedicato alle ombre e alle luci: luci e ombre che disegnano e incorniciano le nostre viste, riprese dalla camera sapiente di Margherita Lazzati. Luci e ombre che intersecano le anime e i versi proposti dal Laboratorio, che gridano la sofferenza e cantano la speranza delle vite recluse. E ci invitano a riconoscere le ombre e le luci dentro di noi. Ombre e luci richiamate nella presentazione di Simonetta Agnello Hornby.

Il Laboratorio è stato fondato, oltre vent’anni or sono, da Silvana Ceruti, che ancora settimanalmente lo anima, affiancata da Alberto Figliolia. Insieme a loro, amici-collaboratori e occasionali ospiti condividono con le persone detenute momenti di espressione, riflessione e amicizia.

Scopo fondamentale di questo Laboratorio è infatti “fare un pezzo di strada insieme” fra persone “dentro” e persone “fuori”, scoprire sentimenti propri e altrui e linguaggi per esprimerli.

Sono sinora apparse, per volontà dell’amico editore Gerardo Mastrullo, in un’apposita collana de «La Vita Felice» svariate antologie di versi, l’ultima delle quali, Nacqui ortica selvatica, costituita di poesie-preghiera; oltre ad alcune sillogi personali, e a una quindicina di calendari intesi a favorire il dialogo tra parole e immagini, grazie alle fotografie di anno in anno donate da Margherita Lazzati.
Il Laboratorio è oggi anche Associazione culturale senza scopo di lucro, di cui sono soci onorari: Simonetta Agnello Hornby, George Hornby, Erminia Dell’Oro, Vito Mancuso, così come lo era il Professor Umberto Veronesi.

Seleziono i miei ricordi
come se fossero
granelli di sabbia
rimasti immersi in un fondale
senza corrente
senza un raggio di luce.

Cerco immagini
rimaste nell’ombra
in un negativo
che nasconde
ciò che è stato.

La notte se ne va
trascinando con sé la nostalgia
lasciandomi solo e indifeso
in questo posto
dove anche i sogni sono costretti
a riunirsi in preghiera.
G.N.

Sotto la punta del cielo
alla frontiera con la vita
ogni sera che mi lascia
penso all’altra che arriva

Nel supplizio dell’immagine
per strappare le radici del ferro
continuo a inseguire l’alba
per ritrovarci a vivere

Lasciato solo sul sentiero
disegnato
sono in cammino sulla terra
sopra una montagna di macerie
dove mi consumo

tra nuvole grigie
C.C.

Introdurrà: Erminia Dell’Oro – Scrittrice

Interverranno:

Silvana Ceruti – Responsabile del Laboratorio di Scrittura Creativa
Alberto Figliolia – Giornalista, poeta, coadiutore del Laboratorio
Margherita Lazzati-Fotografa
Saranno presenti persone detenute ed ex-partecipanti al Laboratorio.

Per informazioni: laboratorio@operacreativa.it – Via L.Palazzi 15 – 20124 Milano

* * *

Per gentile concessione degli organizzatori

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *