I “Poesietti” della solidarietà: ringraziamento


Un grazie
di cuore
da parte
di Carlo Riva
Ti ringrazio per la gentilezza e per l’impegno con i quali hai parlato dei miei “Poesietti” e soprattutto della loro finalità solidaristica e ti prego di gradire questo mio scritto a completamento del tuo lavoro.
I “Poesietti” nascono sistematicamente nel 1994:
– come strumento terapeutico scritto interamente a mano per aiutare un anziano a superare una momentanea crisi depressiva,
– con l’intenzione di recuperare e dare nuova dignità a materiali non espressamente concepiti per diventare “libro” e non completamente utilizzati che sarebbero finiti anzitempo in pattumiera (carta, cartellette, cartoline, cartoncino, fotografie, fili, matite, mine),
– per evitare un microspreco di materiali a cui siamo consapevolmente o inconsapevolmente abituati.
(Prima del 1994 esistono alcune sillogi e alcuni “Poesietti” di poche copie, scritti in prevalenza in occasioni di ricorrenze).
A queste intenzioni si accosta anche il tentativo di “fare solidarietà” cioè di mettere i “Poesietti” a disposizione di coloro che partecipano alle iniziative solidaristiche del Cenacolo Sant’Eustorgio (non mi dilungo in questa sede ad illustrarle) o di qualsiasi altra Associazione o Ente a favore di chi ha bisogni, necessità e problemi economici.
Per essere più completi e gradevoli i “Poesietti” sono arricchiti con l’inserimento di un inserto grafico libero delle sue dimensioni ( acquerello, disegno con tecniche varie, litografia, stampa, che possono anche essere tolti dal “Poesietto” e incorniciati) e talvolta con l’inserimento di cartoline da collezione. Gli inserti grafici sono e sono stati opera di Maurizio Bernardi, Cesare Costa, Maria Luca, Anna Rosa Grecchi, Rita Morandi, Giacinto Pinto, Stefania Scarnati.
A questi inserti si accostano anche miei disegni, in prevalenza geometrici, che però non sono così belli come i precedenti citati.
Ti ringrazio nuovamente per lo spazio e il tempo che hai dedicato a queste iniziative, certo che fattivamente, anche con il tuo aiuto, potremo incrementare la solidarietà nell’attuale momento storico un po’ in declino.

Carlo Riva
Cenacolo S.Eustorgio – www.ceseus.wordpress.com

 
 
La tua impressione è preziosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *