Poesia: Tra l’onda e il nulla di Marco Boietti

Tra l’onda e il nulla

Sono passato davanti
a quello sguardo
il mare ha aperto le ali
il viso della dea del mare
mi ha sorpreso.
La luce di quel sorriso
dondolava come frutto
sotto l’invidia delle stelle.
Ci spiava
nell’universo il dubbio.
 
 
Per gentile concessione di Marco Boietti

Per contattare l’autore: marco.boietti@alice.it – per vedere il sito: marcoboietti.altervista.org
 
 
La tua impressione è preziosa

Libri: Il sole velato di Marco Boietti

Dal 2008, con cadenza annuale, Marco Boietti presenta al suo affezionato pubblico un nuovo libro. Addirittura nel 2016, anno di grande creatività per il poeta nato a Milano, ne ha dati alla stampa ben tre con la casa editrice Blu di Prussia: Un uomo qualunque, Meta (premiato al Premio Lorenzo Montano) e Paso Doble.
Marco Boietti ha condiviso per tanti anni il suo percorso letterario con quello artistico del Maestro Danilo Boietti (1932-2016). Molti libri di Marco sono raffrescati con i dipinti del Maestro.
E ora veniamo all’ultimo lavoro: Il sole velato con la casa editrice Edizioni Polistampa. La foto in copertina, Scale, è di Lorenzo Bellucci. La prefazione è scritta da Alessandra Paganardi, insegnante, scrittrice e saggista.
Una frase della Paganardi a inizio prefazione: “Il fatto è che appare sempre più difficile parlare d’amore, e per di più farlo in poesia” fa riflettere a lungo in questi tempi moderni con rintocchi di vintage e retrò.
Leggendo Il sole velato è come entrare in una scenografia con sottofondo musicale. E Marco Boietti in questo è geniale. Il duetto tra i due protagonisti, che si ritrovano per destino in una casa che non è ancora di nessuno, è tipico di una scena teatrale. E’ un susseguirsi di liriche fino all’ultima goccia di poesia tra Claire e Paul che sembra continuare anche quando si arriva in fondo al libro.
Il sole velato non deve mancare nella collezione di chi ha sempre seguito Marco nella sua avventura creativa. Buona lettura.

Per contattare l’autore: marco.boietti@alice.it – per vedere il sito: marcoboietti.altervista.org

Poesia: La terra cresciuta intorno a me di Dario Francesco Pericolosi

La terra cresciuta intorno a me

La terra cresciuta intorno a me
ora arde come fuoco di paglia
nell’incendio del cuore

Il ceppo di fiamme incontaminate
lambisce il paese grumo disperso
in provincia dell’uomo

Salgono le lingue infuocate
a scalfire il cielo al tramonto
anch’io brucio di passione

Si levano voci umane
anche le grida dal sottobosco
dove si spegne la fiamma della speranza

Da tempo la combustione
domina i miei occhi adesso cosa spengo
se tutto è già spento?

***

Dario Francesco Pericolosi per l’incontro
con i Poeti dell’Ariete – 14 giugno 2017

***

La tua impressione è preziosa