“CONCarte Navigli”, concorso artistico-letterario patrocinato dal Comune di Milano


Con l’intento di sensibilizzare i cittadini milanesi sul progetto di riaprire i navigli, il Comune ha patrocinato il concorso letterario “CONCarte: ti racconto i miei Navigli. Ieri oggi e domani” con le seguenti sezioni: racconto, poesia, articolo giornalistico, fotografia, disegno. La giuria è presieduta da uno dei poeti più importanti: Maurizio Cucchi. Il regolamento del “Concorso Concarte Navigli” si scarica da questo link. Scadenza il 31 agosto 2018. (Nella foto: “Il Ponte Vecchio sulla Martesana”, immagine di mia proprietà)

* * *

Il tuo commento è gradito, grazie.


Il Grande Uomo Che Scrive, poesia di Dario F. Pericolosi


Amici della Poesia, le mie poesie sono pubblicate nella rubrica “Zona Poesia Libera” assieme a quelle dei poeti ospiti. “Il Grande Uomo Che Scrive” è stata scritta nel mese di gennaio 2018. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

Il Grande Uomo Che Scrive

Il cuore sbatte contro la finestra
una ventata di battiti, e poi più nulla
ecco in sintesi come funziona
l’emozione allo stato pratico
di scrivere versi liberi da remore

Il sussulto cardiaco non è raro
la pressione delle parole è regolare
“La tua poesia ha polso” disse
il poeta di gran carriera mentre
firmava autografi alle farfalle

Ringrazio il Grande Uomo Che Scrive
gli devo la vita lunga quanto un vocabolario
il sangue è a giusta temperatura
butto dentro una pasta di parole
da servire calda al pubblico

Colpo su colpo, il cuore ribatte
alle spedizioni punitive della mente,
di un cervello tutto esaurito, ecco una folata di battiti
mirati al cuore della poesia, “mi piace”
è il commento gelido che ricevo sul social
Continua la lettura di


Il Grande Uomo Che Scrive, poesia di Dario F. Pericolosi


La direzione della poesia, poesia di Dario F. Pericolosi


Amici della Poesia, le mie poesie sono pubblicate nella rubrica “Zona Poesia Libera” assieme a quelle dei poeti ospiti. “La direzione della poesia” è stata scritta nei primi giorni di luglio 2018. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

La direzione della poesia

La poesia d’estate
prende la direzione
che vuole il mio cuore

Da un grumo di ombrelloni
sale alto l’aquilone
vassallo del sole legale

La poesia d’estate
non ha confini d’aria
dentro il mio torace

Tramonto o alba
sono due gocce d’acqua
sul castello di sabbia

La poesia d’estate
collima con il clima disteso
delle parole calde

Il mare mi bagna
con il suo asciutto fare onda
superando il mio scoglio di timore

D’estate ho il corpo
di un bambino con il secchiello
e il cuore di un lupo di mare
Continua la lettura di


La direzione della poesia, poesia di Dario F. Pericolosi


Tomba israelita, poesia di Silvio Aman


“Zona Poesia Libera” è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio Silvio Aman, poeta milanese, per la sua lirica “Tomba israelita”. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

Tomba israelita

No, qui non viene proprio più nessuno…
e il muschio, un tempo ancora vivo,
si è spento lentamente nel suo bruno
come sui muri lungo un mese estivo.

Anche i due nomi, di cui resta un… WALE…
(o forma di obblivione impersonale)
ormai non sanno più chi sia.

Hanno scordato anche il triste bisogno
di togliere l’estraneo e fare posto –
Resta soltanto l’incognito dono

di un convolvolo cui l’acqua d’agosto
lascia una stilla all’orlo… e non si sa
se sia per dolore o felicità.
Continua la lettura di


Tomba israelita, poesia di Silvio Aman


Miele di umidità, poesia di Dario F. Pericolosi


Amici della Poesia, le mie poesie sono pubblicate nella rubrica “Zona Poesia Libera” assieme a quelle dei poeti ospiti. “Miele di umidità” è stata scritta il 10 aprile 2002. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

Miele di umidità

In una di queste sere, Luna, riuscirai
a mostrarmi l’altra faccia? Non puoi
fare sempre il faro a un gregge di stelle
solo con il volto che tutti conosciamo.
A volte, ti aggrappi alla finestra
per misurare il mio quoziente di umanità.
Mi nascondi una parte di te, forse anche tu
sei un uomo con due identità, bene o male.
Le strade sono ricoperte da un miele di umidità
e anche stanotte, per qualcuno, la città diventa letale.
E allora, con tutto il tuo mare della Tranquillità,
riuscirai, o Luna, a farmi vedere il lato (debole?)
Continua la lettura di


Miele di umidità, poesia di Dario F. Pericolosi