“Rose uccise sull’altare” di Selene Pascasi

“Zona Poesia Libera” è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio Selene Pascasi (L’Aquila), avvocato, scrittrice-poetessa, giornalista de Il Sole 24 Ore, per avermi permesso di pubblicare “Rose uccise sull’altare”, lirica vincitrice del Premio “Internazionale Merini 2018”, estratta dalla silloge Come piuma sulla neve (Edizioni Vincenzo Ursini, 2018). Selene è “Poeta ospite” del blog dal 2014. (Immagine è di proprietà del blog Calcio alla Poesia)

Rose uccise sull’altare

Ho detto addio al mio nome
ho cancellato il rancore
ho raccolto fiori dal fango
solo per scrivere di te
su carta d’anima ingiallita
senza riflesso né colore
tra volti assenti e nuovi errori.
Così raccolgo le mie carte
giocando a barattare assenze
con mani stanche e colli tesi
su malinconie abortite
da ventri aridi agli amori.

Ho detto addio al mio sangue
ho sequestrato il pianto
ho ricamato lane di tempo
solo per scrivere di te
su carta d’anima ingiallita
senza riflesso né colore
tra volti assenti e nuovi errori.
Così imbratto le mie tele
graffiando il bianco della neve
con vetri infranti e polsi tesi
su vigliaccherie distratte
da rose uccise sull’altare.

* * *

Per gentile concessione di Selene Pascasi

Selene Pascasi, nata a L’Aquila, è “Poeta ospite” di Calcio alla Poesia dal 2014 con la presentazione delle opere: Con tre quarti di cuore (Edizioni Galassia Arte, 2014); In attesa di me (Rapsodia Editore, 2015).

Per seguire la scrittrice-poetessa: www.facebook.com/avv.selene.pascasi

Commenti disattivati sul sito. Per tua comodità, scrivi il commento sulla pagina Facebook di Calcio alla Poesia. Grazie.