Poesia di Marco Boietti

Zona Poesia Libera è una rubrica speciale dedicata alle poesie degli amici poeti. Ringrazio Marco Boietti, poeta e scrittore di Milano, per la sua lirica. (Immagine di proprietà del blog Calcio alla Poesia)

Aspettavo la mia nave arcaica
perduta sulla schiena del mare
i suoi immensi alberi biblici
erano il tabernacolo del credo
ateo dell’equipaggio canicolare,
con il vascello quadrò lascerò
questa nuda riva di infinito.
Sguardo bianco al crepuscolo
sfuggo con pupille rovesciate
sul mio tronco nudo, appare
probante il languido ritratto
della più altera delle fiamme.

* * *

Per gentile concessione di Marco Boietti

Per seguire l’autore: marcoboietti.altervista.org

Commenti disattivati sul sito. Per tua comodità, scrivi il commento sulla pagina Facebook di Calcio alla Poesia. Grazie.

Potrebbero interessarti anche...