“Io confino” di Dario F. Pericolosi


La rubrica “Poesie imbottigliate dal tempo divino” è una selezionata raccolta di testi poetici che ho scritto tra il 1979 e il 2019, nei miei primi quarant’anni da poeta.

Sono liriche che rivestono un particolare gusto e sapore per me, appunto come bere un genuino calice di vino d’annata.

Le pubblico sul blog Calcio alla Poesia perché anche voi Amici della Poesia potete condividere i versi con un appassionato esame visivo e gustativo.

Buona degustazione delle poesie… con brevi sorsi.

“Io confino” è stata scritta nel 2005. Ha vinto il Primo Premio “Poeti in galleria 2006” organizzato a Milano dalla casa editrice Albalibri. (L’immagine elaborata è di mia proprietà)

Io confino alla mia sinistra
con l’incerta manodopera
dei tempi moderni,

con la destra lambisco la poesia
o terra di dissenso verso
l’uniforme mondo,

in alto tocco l’aria spinata
con il mio foglio bianco
o aquilone da inchiostrare di parole,

in basso calpesto la violabile terra
lasciando le impronte di un uomo
che ha trovato la propria luna,

al centro sconfino nel tuo amore,
Patrizia o nobile dall’Enotria venuta
con un grecale di passione allo stato puro.

* * *

Il tuo commento è gradito, grazie.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Mariella Clemente ha detto:

    sembra di respirare e di volare.Piacevoilissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *